Il nostro 2017: sfide e successi – di Marco Barattini

Titolo italiano Open, titolo italiano Women, titolo Italiano Under17, titolo italiano Under20 e, se consideriamo l’anno sportivo 2016/2017, anche il titolo italiano Mixed. Doppia qualificazione (maschile e femminile) per i Mondiali per Club 2018. Una storica promozione in Serie A maschile, che porta a 4 le nostre squadre nella massima divisione Open. Direi che in merito ai risultati ottenuti non possiamo che essere orgogliosi, felici e fieri di quanto abbiamo raccolto quest’anno.

La Fotta si conferma campione d’Italia, un primo-secondo posto che dimostra lo spessore della nostra compagine maschile, e non si accontenta: finalmente riesce ad esordire in terra americana con la partecipazione agli US Open.

Le Shout tornano sul tetto d’Italia, dimostrando una grande voglia di rivincita dopo il 2016 e uno stra-potere fisico, tattico e tecnico rispetto a tutte le avversarie.

Storica la promozione in Serie A dei Red Bulls al termine di una stagione che li ha visti partire sottotono per poi però presentarsi alle finali in una condizione stratosferica: vale proprio la pena di dire che buon sangue non mente.

Risultato storico anche per gli Zero51 che finalmente portano a casa il 5° posto ai Campionati Italiani dopo anni di amari sesti posti: sono sicuramente la squadra che meglio riesce, ogni anno, a integrare nuovi giocatori nelle dinamiche dentro e fuori dal campo, considerando che il loro roster viene solitamente definito non prima di gennaio.

Ottimi anche i risultati delle nostre giovanili, dove gli History One portano a casa il titolo di Campioni Italiani Under17 e i Red Bulls il titolo Under20.

Siamo stati premiati dal Magnifico Rettore in occasione dei 70 anni della casa CUS Bologna; abbiamo espresso una giocatrice dell’Eurostars Tour, la veterana Laura Farolfi; Arturo Laffi è stato premiato con una borsa di studio per meriti sportivi e Riccardo Zanni ha ricevuto una menzione per il successo come leader dei Cusb Red Bulls e della Nazionale Italiana Maschile, oro europeo Under20, nella quale abbiamo avuto una rappresentanza di 9 atleti su 24.

I tornei targati Coppi e Cantù sono stati un successone, così come la seconda edizione della partita genitori-figli.

I progetti nelle scuole ed i tornei scolastici, guidati da Davide Morri, si confermano un evento ormai di primo piano nel panorama sportivo giovanile bolognese, e quest’anno si sono arricchiti con il sostegno del Liceo Artistico Arcangeli per i premi del Rookie.

Le iscrizioni da settembre 2017 hanno già visto un aumento del 20% di tesserate e tesserati: sono orgoglioso in particolare della nascita di una seconda squadra giovanile femminile, le nostre Red Bulle, che si affiancano alle Yell.

Tutto questo è stato reso possibile grazie al sostegno del nostro sponsor Balsamiq, che crede in noi e nel cambiamento che vogliamo ardentemente: vogliamo più Ultimate, vogliamo più fairplay e vogliamo più gender equity.

Quello che ci aspetta sarà sicuramente un anno intenso, un anno che vogliamo, dobbiamo e possiamo vivere al massimo. Dovremo difendere tutto quello che abbiamo conquistato quest’anno, dovremo continuare a investire nelle giovanili (soprattutto femminili), dovremo dare il massimo ai Mondiali di Luglio e cominciare a lavorare per ottenere quello che ci spetta anche in Europa, dove la Champions rimane sempre stregata: i due quarti posti di quest’anno ci lasciano inevitabilmente l’amaro in bocca.

Tutti questi risultati non sono altro che il frutto di lavoro, dedizione, passione e sacrificio che partono da lontano e che coinvolgono tante persone: dagli atleti alle loro famiglie, dai tecnici delle squadre agli istruttori nelle scuole, dai dirigenti di sezione ai dirigenti Cusb. Servirà come sempre il 100% da parte di ognuno, ma siamo certi che questo avverrà.

Vincere è difficile, ma confermarsi campioni lo è sempre di più…

Buon anno sportivo a tutti e, ovviamente, buone feste!

ERRATA CORRIGE: Ci scusiamo con gli Zero per l’errore nel testo: hanno quest’anno confermato il 5° posto in classifica, che avevano conquistato negli anni precedenti.